Relitto Bengasi / Villasimius
4.0/5 rating 1 vote

Map

Siamo nella "wreck zone" d'Italia. A poche miglia dalla costa di Villasimius e dell'isola dei Cavoli ci sono infatti numerosi relitti della seconda guerra mondiale, come il Loredan, il Romagna, il San Marco e altri ancora. Alcuni di questi, come l'Egle ed il Romagna, sono visitabili anche da subacquei ricreativi. Il più affascinante, a nostro parere, è il Bengasi: silurato ed affondato a poche miglia dell'isola dei Cavoli, nel maggio del 1941 dal sommergibile Britannico Truant. Considerato uno dei più interessanti relitti d'Italia, il piroscafo Bengasi, è situato ad una profondità che va dagli 85 ai 95 m, quindi visitabile solo da subacquei tecnici pianificando l'immersione con i centri subacquei che operano nella zona. Una volta raggiunto il relitto che poggia su un fondo sabbioso in assetto di navigazione si è subito colpiti dal numero impressionante di anthias (Anthias anthias) che avvolgono la nave. Degne di nota sono l'elica e il cannone situato a poppa. Se si è fortunati oltre ai più comuni ospiti dei relitti di profondità come scorfani, aragoste e gamberi, è possibile avvistare trigoni e pesci luna (Mola mola) intorno al relitto. Il Bengasi è chiamato anche il "relitto dei vetri" per le bottiglie ed i cristalli, ancora in buono stato, situati all'interno della stiva.

Spot Features

  • Level: Expert
  • Type: wreck - Tec
  • Visibility: 15-25 mt - > 25 mt
  • Best season: da Aprile a Novenbre
  • Animals you can see here:

Share this page